sabato 6 febbraio 2010

"Adda tene' pacienza pure int'a casa soia", doveva avere pazienza purea casa sua...

.... È bella la pacienza in napoletano perché mette un po' della parola pace dentro la pazienza.
Erri De Luca.

L'ho scoperto solo di recente...una sera da Fazio, l'ho visto, con quella sua espressione buona e l'accento napoletano che ogni tanto viene fuori. Quelle parole su Lampedusa...
E' stato un rivoluzionario, un insubordinato,un operaio, ha fatto mille altri lavori...e poi a 40 anni è diventato scrittore...o forse lo è sempre stato.
Fino ad oggi era rimasto un nome...ceh si, mi aveva incuriosito,ma pensavo "ok ok poi lo leggerò"
E invece...oggi pomeriggio il buon Mixo ha letto qualche riga di una sua poesia...ed è passato tra le mie letture prioritarie!! :)
Ecco la poesia, tratta da "Opere Sull'Acqua e Altre poesie"

Valore

" Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.
Considero valore il regno minerale, l'assemblea delle stelle.
Considero valore il vino finché dura il pasto,un sorriso involontario,
la stanchezza di chi non si è risparmiato, due vecchi che si amano.
Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello
che oggi vale ancora poco.
Considero valore tutte le ferite.
Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe,
tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi,
provare gratitudine senza ricordare di che.
Considero valore sapere in una stanza dov'è il nord,
qual è il nome del vento che sta asciugando il bucato.
Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca,
la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.
Considero valore l'uso del verbo amare e l'ipotesi che esista un creatore.
Molti di questi valori non ho conosciuto"





eh???
Cercando qui e li per la rete, ho trovato delle frasi tratte dai suoi scritti, che mi hanno colpito tanto:
- "E vita è un rigo lungo filato e morire è un andarsene a capo senza il corpo" (da Tre Cavalli)

- "Non sono al tuo fianco, Anna, io sono il tuo fianco" (da Il Giorno Prima della Felicità)

- "Non c'è ritorno, pensavo, questo viaggio manca di simmetria, è solo andata" (da Tu.Mio)
[quante storie nelal vita sono di sola andata!!!]

- "È finita. Ora incomincia il tempo, che dura momenti" (da Il Giorno Prima della Felicità)

questa è quella che preferisco(e che ho usato come titolo!!):
- "Adda tene' pacienza pure int'a casa soia", doveva avere pazienza pure a casa sua. È bella la pacienza in napoletano perché mette un po' della parola pace dentro la pazienza" (da Tu,Mio)

Sono indecisa se cominciare con "Tu,Mio" oppure "Il Giorno Prima della Felicità" [un titolo che sento,a me, molto affine]

Nessun commento:

Posta un commento