martedì 13 settembre 2005

La casa e gli spaventi…

Quante volte mi cpaita che mentre sono in casa richio l’infarto?
Spesso, perchè sono sempre con la testa tra le nuvole e non faccio caso a quello che mi circonda…
Quante volte entro in una stanza e invece di accendere la luce, la spengo perché era già accesa…e quando la riaccendo…sbianco perché vedo un fantasma, che in realtà è mia mamma che già era in quella stanza…ma non me n’ero accorta…
Opp…davanti allo specchio e sotto occhio vedo un’ombra…-Aiuto di nuovi fantasmi-..e invece è solo il mio riflesso…
Oppure mi addormento con il telecomando in mano…e mentre dormo, non so come alzo la voce al max…e mi sveglio con il cuore che va a1000 bpm!
Ora mi capita meno di frequente…ma quest inverno, fisso 3-4 volte al dì (tipo pillola del dottore!!) rischiavo l’infarto perché avevo l’impressione del terremoto…
…mi blocco tipo gatto impaurito e mi metto a fissare qualsiasi cosa che pende (ihihihihihih), per veder se si muove…
Ma una delle peggiori paure è dovuta a voi cari maschietti che avete i lvizio di far pipì e lasciare la tavoletta alzata, tutta colpa vostra…
Quando scappa la pipì a noi dolci, care, buone donzelle…(a me spesso!!)corriamo sulla tazza convinte ceh sia ad una determinata altezza…e invece…quando poco prima c’è stato un signorino…l’altezza varia…e conclusione…
Ogni volta che mi siedo…sembra di sprofondare nel gabinetto…e li scatta la parolaccia, con annesso quasi infarto…
Quindi chi di voi donzelle è con me? Fondiamo un comitato…facciamo qualcosa…non mi va di sprofondare nel water quando vado a fare pipì!!!

1 commento:

  1. cara infartatooata,

    sul comitato femminile "non ci rompete il tazzo", non sono d'accordo.

    Propongo un ritorno di massa alla famigerata turca, così l'unico inconveniente è imparare a lievitare nella posizione del loto.

    Victooresmursma (in vulcaniano: Lunga vita & prosperità)

    Tuòfrà

    RispondiElimina