giovedì 13 ottobre 2005

Oggi vi racconto una fiaba…è una di quelle contenute nell ostupendo libro “Fiabe Centimetropolitane” scritto addirittura da ELIONe in persona…come dice l’autore “Queste fiabe sono state scritte con l’intento di iniziare il fanciullo alle difficoltà della vita moderna, ceh sono diverse dalle difficoltà esistenti ai tempi di Fedro o di Esopo; le cui fiabe mantengono un valore affettivo, ma vengono senz’altro sostituite dalle mie.” Buona lettura

“L’orso bianco nero”
Nella terra degli orsi bianchi nacque un giorno un orso nero.Subito si riunì la commissione degli orsi bianchi per decidere se si trattasse di un orso bianco ancorchè di colore nero, oppure un orso nero e basta.La cosa andava per le lunghe perhcè il tema suscitava molto interesse e gli animi si scaldavano; nella terra degli orsi bianchi non accadeva mai niente di eclatante, si mangiavano foche, ci si metteva accanto a un buco nel ghiaccio ad aspettare che emergesse un pesce o una foca, si rincorreva un coniglio…le uniche emozioni si vivevano quando appariva un uomo. Allora si faceva lo scherzo dell’orso bianco feroce, che andava avanti da quando l’uomo era apparso sa quelle parti: consisteva nel far credere all’uomo di essere feroci, alzarsi su due zampe, sporcarsi la bocca di sangue e chi più ne ha più ne metta. Non è uno scherzo divertentissimo ma per gli orsi bianchi, passata la fase del divertimento, rappresentava ormai il passatempo nazionale, l’argomento principale di conversazione; gli orsi bianchi divisi su tutto, si trovavano d’accordo solo sullo scherzo dell’orso bianco feroce. Intanto la commissione degli orsi bianchi chiamata a decidere sulla sorte dell’orsetto nero non riusciva a prendere una decisione: chi diceva semplicemente che era nero e quindi non era un orso bianco, chi diceva che il colore del pelo non contava, l’importante era il DNA, ma nessuno degli orsi era in grado di fare un esame del DNA e soprattutto nessun orso sapeva che cosa fosse il DNA, neanche quello che l’aveva detto. A un certo punto un orso bianco propose di utilizzare l’orso nero per organizzare uno scherzone agli uomini: glielo avrebbero fatto ritrovare in mezzo alla terra degli orsi bianchi creando così un caso scientifico e poi sarebbero andati con atteggiamento feroce a liberarlo. Così avvenne e fu un tale successo che fu mangiato uno scienziato; l’orso nero fu accettato dalla popolazione, ma la commissione ancora non rusciva a prendere una decisione. Poi invecchiando, il pelo dell’orso nero si imbiancò e allora tutti se ne dimenticarono.

Anche le altre fanno morire…qualceh titolo? Il cardellino alcolizzato, il leone cocainomane, il cocodrillo idrosolubile,l’ammaestratore di cozze, la marmotta buttaforui…insomma assolutamente da leggere, prima di andare a letto…
Sogni d’oro…

ELIONE TI ADORO!!ihihihihihihihihihih

Elio 5

Nessun commento:

Posta un commento